Orchestra Jazz della Sardegna

Musiche di: Trovajoli, Umiliani, Piccioni, Ortolani

Arrangiamenti e direzioneMarco Tiso

Introduzione


Una lunga, felice stagione del cinema italiano, quella intorno alla nascita e allo sviluppo della "commedia all'italiana", ha annoverato spesso tra i suoi sapori più caratteristici e particolari il jazz.  Tutto nacque forse da "I soliti ignoti" di Monicelli, e dal felice utilizzo del commento sonoro jazzistico di Piero Umiliani; da quel momento, il jazz ha avuto per lungo tempo un suo spazio nel cinema italiano. Musicisti come Trovajoli, Piccioni e lo stesso Umiliani, pur avendo all'attivo colonne sonore di tutti i generi, sono comunque, in origine, musicisti di jazz, così come grandi interpreti di questo linguaggio sono alcuni degli straordinari solisti che riconosciamo in quelle incisioni, da Chet Baker a Gato Barbieri ad Helen Merril, fino alle prime prove degli allora giovanissimi Enrico Pieranunzi, Giovanni Tommaso, Enrico Rava, Bruno Biriaco, Franco D'Andrea.

Per ricordare il connubio che unì il grande artigianato cinematografico italiano a quello, altrettanto grande, della musica di ispirazione jazzistica, il concerto ripropone il materiale dell'epoca, arrangiato dal compositore e musicista romano Marco Tiso con rigore quasi filologico, prendendo spunto dai temi originali per una personale elaborazione da parte dei musicisti dell'Orchestra Jazz della Sardegna.

Il programma del concerto verte sulle rielaborazioni di celeberrimi brani tratti dalle colonne sonore di film quali "I soliti ignoti" e "Urlatori alla sbarra" (con musiche di Piero Umiliani), "La vita Agra", "Un italiano in America" e "Fumo di Londra" (musicati da Piero Piccioni), "Il sorpasso" (musiche di Riz Ortolani) e "Sette uomini d'oro" (musiche di Armando Trovajoli), tra gli altri.

Marco Tiso


Nato a Roma nel 1956, ha studiato composizione con G. Piazza al Conservatorio Santa Cecilia di Roma, approfondendo il linguaggio jazzistico con Enrico Pierannunzi e Bruno Tommaso. Ha vinto il concorso di arrangiamento e composizione “Barga Jazz” nel 1989 e nel 1991 il concorso di Sassari “Scrivere in Jazz” organizzato dall'Associazione Blue Note Orchestra, di cui L'orchestra Jazz della Sardegna è propaggine principale . In entrambe i concorsi ha più volte fatto parte della giuria.

Musicista interessato ai linguaggi più diversi, ha scritto per gruppi strumentali e vari organici, tra cui l’Orchestra di musica leggera della RAI, il Gruppo Italiano Ottoni, la Gil Evans Orchestra, le Orchestre Sinfoniche della Provincia di Bari e del Teatro Massimo di Palermo.

Arrangiatore e direttore d’orchestra in vari ambiti, ha collaborato dal 1986 con Bruno Biriaco, Piero Pintucci, per la realizzazione di numerose produzioni televisive.
 

Programma "Jazz a Cinecittà" / Audio files

 

 

Gassman blues (P.Umiliani) da “I Soliti Ignoti” di Mario Monicelli 1958
You never told me (P.Piccioni) da “Fumo di Londra” di Alberto Sordi 1966
Il Sorpasso (R.Ortolani) da ”Il Sorpasso“ di Dino Risi 1962
Sette uomini d’oro (A.Trovajoli) da “Sette uomini d’oro" di Marco Vicario 1965
Relaxing with Chet (P.Umiliani) da “Audace colpo dei soliti ignoti” di Nanni Loy 1959
Una bella grinta (P.Umiliani) da ”Una bella grinta” di Giuliano Montaldo 1965
Rossana (A.Trovajoli) da “Sette uomini d’oro”
Amore, amore, amore, amore (P.Piccioni) da ”Un italiano in America”di A.Sordi 1968
Motorizzazione (P.Umiliani) da ”Urlatori alla sbarra” di Lucio Fulci 1958
La Vita Agra (P.Piccioni) da ”La vita agra” di Carlo Lizzani 1963
Tension (P.Umiliani) da “Audace colpo dei soliti ignoti”

 

Organico musicisti per il concerto "Jazz a Cinecittà"

 

Giovanni Agostino Frassetto - Flauto

Luca Lanza, Dante Casu - Sax contralto

Massimo Carboni, Teodoro Ruzzettu - Sax tenore

Marco Maiore - Sax baritono

Raffaele Polcino, Luca Uras, Pietro Pilo, Giovanni Sanna Passino - Trombe

Gavino MeleRoberto Chelo - Corni

Salvatore Moraccini, Emiliano Desole - Tromboni

 Guido Murgia - Trombone basso

 Mariano Tedde, Pianoforte

Roberto Tola - Chitarra

Alessandro Zolo - Contrabbasso

Luca Piana - Batteria

Marco Tiso - Direzione, arrangiamenti